L'estratto acquoso del terreno per concimare il ravanello



Post

Il metodo è utilizzato anche per stabilire la necessità di un dilavamento del terreno prima dell'impianto della coltura (semina o trapianto), sempre consigliato nel caso di un'eccessiva salinità del terreno. Il metodo è valido solo per i macronutienti con eccezione dell'ammonio e del fosforo, a causa delle loro concentrazione molto bassa. Prima dell'inizio di una nuova coltura, si esegue quindi un estratto acquoso del terreno e si confrontano i risultati della concentrazione dei principali nutrienti con i valori ottimali per la coltura in esame. Se dall'estratto si rileva che la concentrazione di uno o più nutrienti è inferiore ai valori ottimali, si procede alla somministrazione di una quantità nutriente nel terreno prima della semina della coltura.