La forma di allevamento è frutto della conoscenza del territorio e della coltura



Post

Nell’ ottica della scelta della forma di allevamento deve partire dalla conoscenza  del territorio in quanto esposizione , durata delle ore di luce e tutto quello che ha che fare con luci ed ombre gioca un ruolo importante nella crescita e futura formazione di rami a frutto e qualità del frutto .Infatti le foglie all’ombra sono dei “parassiti ” in quanto respirano di più di quanto fotosintetizzano.

Un ‘altro aspetto da tener conto è la coltura che dobbiamo studiare in base al suo habitus e su quali rami fruttifica creando le condizioni utili affinchè fruttifichi subito e meglio, la vigoria l entrata in produzione il colore della corteccia sono tutti aspetti da studiare prima di attuare una forma di allevamento .

Si deve cambiare l’attuale metodo di potatura che adatta la pianta alla forma di allevamento e non il contrario, cioè adattare la forma alla pianta creando un azione sinergica che porta ud un minor costo della potatura e maggior efficienza del sistema di allevamento che oggi ha bisogno di manodopera formata e specializzata in loco conoscendo le esigenze sia dell’azienda che della coltura.

Attualmente le forme di allevamento sono standard e poco flessibili ai diversi cambiamenti che possono avvenire sia a livello aziendale che extra-aziendale.

Noi siamo aperti e diponibili a creare forme di allevamento e studiare nuove forme o rivisitarle secondo le esigenze dell’area.

 

Riferimenti :

Dott. Agronomo Domenico Mele

Presidente Associazione G.I.P.A.

Giovani Idee e Proposte in Agricoltura